Benevento – Foggia 1-3

1 week ago

Il Benevento si ferma sul più bello, Coda illude i giallorossi di testa ma i satanelli ribaltano il risultato con Kragl, Camporese e Galano.

Benevento: Puggioni; Maggio; Volta, Costa, Letizia; Nocerino(Buonaiuto), Viola, Bandinelli; Ricci(Asencio), Coda, Improta(Insigne). A disp. Montipo, Gori, Sparandeo, Del Pinto, Antei, Di Chiara, Tello, Buonaiuto, Gyamfi, Insigne, Goddard, Asencio. All. Bucchi

Foggia: Bizzarri;Zambelli, Loiacono, Camporese, Martinelli, Kragl, Deli, Carraro, Busellato, Galano, Mazzeo, a disp. Noppert, Ranieri, Agnelli, Tonucci, Cavallini, Cicerelli, Chiaretti, Gerbo, Rizzo, Boldor, Rame, Gori. All. Grassadonia

Arbitro: Ros di Pordenone

Assistenti: Colarossi – Scarpa

IV uomo: Baroni

Ammonito: Bandinelli, Volta, Maggio

Marcatori: ‘7 Coda, ‘23 Kragl, ‘48 Camporese, ‘60 Galano

Il Benevento cerca i tre punti contro il Foggia per agguantare la vetta, Bucchi ripropone quasi per intero l’undici vittorioso nel derby con la Salernitana. Le uniche novità sono rappresentate da Costa al posto di Billong e Bandinelli per Tello. Pronti via e i giallorossi passano subito in vantaggio, al settimo Maggio prova l’affondo sulla destra, scambio con Ricci che si accentra e pennella un cross al bacio che Coda deposita in rete di testa. Un minuto dopo Zambelli prova il tiro, Puggioni smanaccia e Costa salva. Le due squadre continuano a fronteggiarsi senza creare grossi pericoli agli estremi difensori, il Benevento abbassa leggermente il ritmo e al ventitreesimo Ricci commette fallo al limite dell’area. Alla battuta va Kragl, la barriera di Puggioni non è delle migliori, la reazione sul tiro men che meno e la palla termina in rete. Al trentanovesimo Letizia cerca Ricci sul secondo palo, l’esterno giallorosso la manca di un nulla. La prima frazione si chiude senza altre occasioni da rete. Nella ripresa nessuna sostituzione, ma al secondo minuti sugli sviluppi di un corner il Benevento va sotto, l’incornata vincente è dell’ex Camporese. Il Benevento si disunisce leggermente, Bucchi cambia modulo in corsa passando ad una difesa a tre con Letizia dirottato sulla destra. Al decimo però Viola perde una brutta palla a metà campo, il contropiede rossonero è micidiale e Galano porta il Foggia sul tre ad uno. Bucchi inserisce Asencio per Ricci e Nocerino con Buonaiuto, i giallorossi però non riescono a trovare il varco giusto per accorciare le distanze. I giallorossi rinunciano alla manovra e si affidano prima ai cross di Letizia e poi ai lanci di Costa e Volta. Alla mezz’ora Bucchi mette dentro anche Insigne al posto di Improta. Il Benevento però accusa il colpo e solo al quarantaquattresimo spizzica la traversa con Coda. Un minuto dopo fallo da rigore su Letizia ma l’arbitro sorvola incredibilmente. Per il Benevento arriva la prima inaspettata sconfitta stagionale dopo una gara giocata male soprattutto sotto l’aspetto mentale e caratteriale con alcune scelte di Bucchi che non hanno aiutato la squadra. 

LoStregone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *