Benevento-Monza 3-4

1 week ago

Il Benevento di Inzaghi stecca la prima, giallorossi battuti in casa dal Monza a fuori dalla Coppa.

BENEVENTO (4-4-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Insigne, Tello, Viola, Improta; Coda, Armenteros. A disp.: Manfredini, Gori, Rillo, Del Pinto, Kragl, Tuia, Volta, Gyamfi, Di Serio, Sau, Vokic, Schiattarella. All.: Inzaghi

MONZA (4-3-1-2): Lamanna; Lepore, Bellusci, Scaglia, Sampirisi; Armellino, Fossati, Iocolano; Chiricò; Brighenti, Finotto. All.: Sommariva, Anastasio, Galli, Lora, D’Errico, Marconi, Mosti, Negro, Rigoni, Di Munno, Marchi, Franco. All.: Brocchi

marcatori: Bellusci(M), Finotto(M), Iocolano(M),Tello, Tello (B) Finotto (M) Viola Rig.(B)

Arbitro: Di Martino di Teramo

assistenti:Mastrodonato di Molfetta e Palermo di Bari

IV uomo: Feliciano di Teramo

Inzaghi per il debutto in Coppa Italia si affida alla vecchia guardia, nessun volto nuovo nell’undici Iniziale. Il Benevento però inizia così come aveva finito lo scorso torneo con un inizio di gara è da incubo. pronti via ed il Monza passa subito in vantaggio, al quarto minuto Bellusci tutto solo in area di testa la mette alle spalle di un colpevole Montipò. Il Benevento prova a reagire subito ma Lamanna compie due miracoli su Coda e nega il gol ai giallorossi. Alla seconda occasione il Monza raddoppia, la difesa di Inzaghi applica male il fuorigioco e per Finotto è un gioco da ragazzi depositarla in rete. Al ventesimo il Benevento è già sotto di due reti, forse immeritatamente considerate anche le azioni prodotte che non trovano mai la giusta finalizzazione. Nella ripresa Inzaghi opera subito un cambio, fuori l’ammonito improta e dentro Schiattarella, Insigne va a destra e Tello sull’out sinistro. la prima palla gol è sui piedi di Coda che tutto solo in area di rigore inspiegabilmente sbaglia. L’azione successiva vede il Monza di nuovo in rete al primo affondo, Finotto si beve Antei e scarica in area dove l’accorrente  Iocolano di piatto porta i lombardi sul tre a zero. Palla al centro ed i giallorossi accorciano le distanze con Tello, il suo destro deviato dalla retroguardia biancorossa mette fuori causa Lamanna. I giallorossi provano a tenere il Monza Nella proprio metà campo e dopo un quarto d’ora SuperPippo opera il secondo cambio, dentro Sau e fuori Armenteros. Il pubblico comprende il momento di difficoltà ed incoraggia i giallorossi, al ventesimo ancora un cambio in casa giallorossa, Kragl prende il posto di Insigne. Il tedesco ci prova subito dal limite, prima su angolo e poi su azione ma la palla è fuori di poco. Il Monza si chiude bene ed è sempre pronto a ripartire in modo pericoloso. Al trentasettesimo il Benevento trova il gol del tre a due sempre con Tello bravo a sfruttare un traversone sul secondo palo di Maggio. Nemmeno il tempo di provare il forcing finale che la retroguardia giallorossa ne combina un’altra, un cross dalla sinistra trova Montipò impreparato e Finotto di piatto deposita in rete. Nei minuti di recupero Tello guadagna un penalty che Viola trasforma portando il risultato sul tre a quattro. Un minuto dopo ci sarebbe anche l’occasione per il 4-4 ma Di Martino non se la sente di fischiare un secondo rigore per fallo di mano e la gara termina sul tre a quattro. Brutto esordio per la truppa di SuperPippo che ha ancora tanto da lavorare, soprattutto per trovare i giusti meccanismi e il giusto equilibrio. L’uscita dalla Coppa non è assolutamente un dramma ma deve servire da giusto monito per il tecnico la squadra ed il direttore sportivo.

redazione LoStregone.net

LoStregone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *