Benevento – Salernitana 4-0 poker giallorosso

1 week ago

Al Benevento il derby con i granata, Maggio, Improta, Insigne e Asencio calano il poker. La squadra di Bucchi gioca, vince e si diverte.

Benevento: Puggioni; Maggio; Volta, Billong, Letizia; Tello, Viola, Bandinelli(’40 Del Pinto); Ricci(‘23 st Insigne), Coda(‘25 Asencio), Improta. A disp. Montipo, Gori, Sparandeo, Del Pinto, Antei, Di Chiara, Buonaiuto, Gyamfi, Insigne, Nocerino, Volpicelli, Asencio. All. Bucchi

Salernitana: Micai; Anderson (‘5 st Pucino), Perticone, Schiavi, Gigliotti, Cassola; Akpa Akpro, Di Tacchio, Castiglia(’15 st Di Gennaro); Djuric, Jallow. A disp. Vannucchi, Pucino, Vitale, Mantovani, Odjer, Di Gennaro, Vuletich, Palumbo, Boccalon, Migliorini, Anderson, Mazzarani. All. Colantuono

Arbitro: Pezzuto

Assistenti: Lombardo – Raspollini 

Marcatori: ,30 Pt Maggio, ‘30 st Improta ‘40st Insigne ‘45 Asencio

Il big match della quarta giornata di serie B va in scena al Ciro Vigorito con il derby tra Benevento e Salernitana. Bucchi conferma l’undici uscito vittorioso dal Penzo di Venezia, considerate anche le assenze di Costa e Tuia in difesa. In casa granata Colantuono risponde con una difesa a cinque e tre centrocampisti, con Yallow e Djuric come punteros. Partita giocata a buon ritmo, con i giallorossi che prediligono la manovra e la circolazione della palla e la Salernitana ad agire in ripartenza. La squadra di Bucchi è costantemente nella metà campo avversaria pur non riuscendo ad impegnare Micai. Al ventesimo ci prova Improta bravo a superare l’uomo è incunearsi inarea sbagliando lo scarico all’ultimo momento, un minuto dopo Viola ci prova dalla distanza ma il tiro è alto. La supremazia giallorossa si traduce nei quattro corne conquistati, sull’ultimo dei quali alla mezz’ora arriva l’incornata vincente di capitan Maggio che porta il Benevento in vantaggio. La reazione dei granata è timida e si concretizza in un calcio d’angolo su cui il Benevento non corre grossi pericoli. La squadra di Bucchi chiude quindi i primi quarantacinque minuti in meritato vantaggio. Nella ripresa nessun cambio da parte dei due tecnici, i granata però scendono in campo con altro piglio e nei primi dieci minuti provano a guadagnare campo senza però impegnare Puggioni.  La risposta del Benevento inizia con un tiro dal limite di Ricci a fil di palo che costringe Micai a rifugiarsi in angolo. Poco dopo ancora il Benevento, Coda lavora un buon pallon a centrocampo e serve Improta in profondità, il tiro dell’esterno giallorosso viene deviato in angolo da Micai. La Salernitana riprova a buttarsi in avanti con i giallorossi pronti a colpire in ripartenza, al venticinquesimo Coda prova l’azione personale arrivando al tiro, Micai para agevolmente. L’attaccante giallorosso stremato viene sostituito da Asencio. Passa un minuto e il Benevento raddoppia con una micidiale ripartenza, scambio veloce Improta,, Asencio Viola con quest’ultimo che lancia Improta a rete. L’ ex granata non perdona e batte Micai nell’angolino basso. La Salernitana accusa il colpo e i giallorossi al quarantesimo colpiscono la traversa con un gran tiro di Improta. Bucchi opera il terzo cambio, fuori Bandinelli dentro Del Pinto. Il Benevento però non si ferma e al quarantaquattresimo Improta pennella un cross dalla sinistra, sulla palla si avventa Insigne che di testa fa tris. Passano due minuti e Asencio appena entrato cala il Poker, Il Benevent di Bucchi gioca, vince e si diverte.

LoStregone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *